Vincitori dei Sony World Photography Awards 2021

Delle migliaia di candidature ricevute per i Sony World Photography Awards, Craig Easton è stato premiato come Fotografo dell'anno per la sua serie "Bank Top". Due delle tante foto della serie sono sopra. La serie offre uno sguardo autentico sulla comunità di Blackburn, nel Regno Unito, e sfida l'opinione dei media e dei politici su quartieri simili.

Il rinomato concorso di fotografia contemporanea, i Sony World Photography Awards, ha annunciato i suoi vincitori, segnando il 14 ° anno del concorso. Molti dei fotografi che si sono portati a casa per primi nelle loro categorie hanno catturato le loro culture e ambienti diversi e unici attraverso un obiettivo diverso. 

Il concorso celebra la diversità e mette sotto i riflettori i fotografi emergenti.

Ciascuna delle fotografie presentate è stata giudicata da una giuria di esperti del settore a Londra, ei fotografi vincitori hanno diviso $ 60,000 USD tra il gruppo. Inoltre, i vincitori ricevono le più recenti apparecchiature digitali Sony. 

Fotografo aperto dell'anno: vittoriano africano di Tamary Kudita, Zimbabwe

La competizione della categoria Open celebra le singole immagini e il potere che detengono. Le foto in alto non solo comunicano una storia, ma mostrano anche un notevole talento tecnico.

Il soggetto della fotografia è una giovane donna nera in un abito vittoriano con in mano i tradizionali utensili da cucina Shona. Mostra l'identità femminile africana multidimensionale fornendo uno sguardo alternativo al corpo femminile nero che si allontana dagli stereotipi.

"L'africano vittoriano rende omaggio all'essere contemporaneo che è anche radicato nella storia", dice Kudita della sua vittoria.

Student Photographer of the Year: Young Farmers serie di Coenraad Heinz Torlage, Sud Africa 

Torlage è cresciuto in una fattoria e ha voluto fotografare coloro che hanno scelto la professione e la responsabilità di nutrire la nazione. 

Il Sudafrica ha un terreno spietato, rendendo l'agricoltura un'industria particolarmente difficile. Questi giovani agricoltori stanno lavorando per garantire l'equità alimentare sostenibile e la sicurezza per tutte le comunità sudafricane.

Fotografo giovanile dell'anno: Pubarun Basu, India

Il 19enne concorrente ha scelto di creare un'immagine che rappresenti la sensazione che possiamo avere di essere confinati in un momento o nella nostra realtà. Basu spera di continuare a sviluppare le sue capacità man mano che acquisisce esperienza.

Il concorso giovanile si rivolge a fotografi in via di sviluppo di età compresa tra 12 e 19 anni. I giovani concorrenti hanno il compito di presentare una composizione che rientri in un tema mensile come Street Life, o Composizione e Design.

Vincitore della categoria Sport: serie Sports and Fun invece di War and Fear di Anas Alkharboutli, Repubblica Araba Siriana

Una scuola di karate per bambini è stata aperta da Wasim Satot ad Aljiina, un villaggio siriano vicino ad Aleppo. Ciò che rende unica questa scuola è che i ragazzi e le ragazze di età compresa tra i 6 ei 15 anni, con e senza disabilità, vengono tutti insegnati insieme.

Le fotografie di Alkharboutli mostrano le intenzioni di Satot di creare una comunità per questi bambini dove possano superare i traumi della guerra.

Vincitore della categoria Wildlife and Nature: Locust Invasion in East Africa di Luis Tato, Spagna

Miliardi di locuste del deserto hanno infestato l'Africa orientale, distruggendo i raccolti sul loro cammino. La loro natura distruttiva rappresenta una minaccia per i mezzi di sussistenza e l'approvvigionamento alimentare dei paesi africani e dello Yemen.

Le condizioni meteorologiche estreme e la pandemia di Covid-19 hanno perpetuato il problema, perché la pioggia sta creando un ambiente ideale per loro. Restrizioni e ritardi hanno reso difficile ottenere i prodotti necessari per combattere gli sciami. La serie di foto di Tato mostra quanto siano state distruttive le locuste e l'impatto che hanno avuto sulle comunità locali.

Vincitore della categoria Documentary Projects: The Killing Daisy serie di Vito Fusco, Italia

Il piretro, o la speciale margherita, contiene un composto chimico che è stato sfruttato per creare insetticidi naturali.

Il piretro è stato utilizzato per secoli a livello locale e poi a livello globale a partire dal XX secolo. Negli anni '20, la crisi del piretro ha portato i produttori a produrre prodotti inorganici che potevano avere effetti negativi sull'ambiente. Per fortuna, oggi l'industria speciale delle margherite sta crescendo e l'area di produzione è in fase di ripristino in Kenya. 

Vincitrice della categoria Portfolio: Laura Pannack, Regno Unito

Il raggruppamento di foto che Pannack ha presentato al concorso erano rappresentative di diversi progetti personali. Per creare immagini autentiche che affascinano ed evocano emozioni nel pubblico, il suo processo implica onestà e vulnerabilità mentre interagisce con l'ambiente e i soggetti.

A Pannack piace considerare gli elementi sia all'esterno che all'interno della cornice al fine di costruire una connessione tra il suo pubblico e le fotografie. Il simbolismo guida i suoi contenuti e le selezioni di composizione.

Vincitore della categoria Architettura e Design: serie Eternal Hunting Grounds di Tomáš Vocelka, Repubblica Ceca

Martin Chlum e Michal Seba hanno ristrutturato una struttura militare abbandonata di Drnov per creare un'ultima dimora per gli animali domestici della comunità. Il crematorio per animali domestici offre un posto dove riposare gli animali domestici e aree in cui i proprietari possono piangere o trovare pace.

Petr Hajek, un architetto ceco minimalista, ha progettato lo spazio fotografato, ora noto come Eternal Hunting Grounds. Vocelka ha fotografato l'architettura e il design puliti in un modo che ha parlato agli spettatori.

Vincitore della categoria creativa: serie The Moon Revisited di Mark Hamilton Gruchy, Regno Unito

Le fotografie di questa serie sono state create utilizzando immagini non elaborate dal Jet Propulsion Laboratory e dalla NASA. Mark Hamilton Gruchy ha voluto esprimere sia le questioni contemporanee che quelle importanti durante il periodo del programma Apollo.

Mostra la natura immutabile della luna giustapposta con la Terra in costante cambiamento.

La serie mostra gli astronauti che fanno cose come il giardinaggio e la cucina sulla luna, e lascia gli spettatori a pensare a quanto il mondo è cambiato dal programma Apollo, ma anche a come stiamo ancora affrontando alcuni degli stessi problemi. Ha un'altra serie che completa La luna rivisitata detto Earthbound.

Vincitore della categoria Paesaggio: serie Quartieri silenziosi di Majid Hojjati, Iran

La serie significativa di Hojjati mostra come tutto cambia nel tempo, e qualcosa che aveva un significato nel passato, può assumerne uno completamente nuovo nel presente. Ha comunicato il bisogno umano di conquistare e la nostra natura di inseguire costantemente qualcosa di nuovo lasciandoci dietro altre cose.

La serie mostra il mondo che ci lasciamo alle spalle quando andiamo avanti, in senso letterale. La città che cattura è stata lasciata abbandonata, con case, veicoli e sedie lasciati vuoti, facendo tacere il quartiere. 

Vincitore della categoria Still Life: Just Hogweed di Peter Eleveld, Paesi Bassi

Eleveld ha creato la serie utilizzando oggetti di uso quotidiano come composizione e poi ha applicato una tecnica del collodio a piastra umida. Questa tecnica richiedeva che egli pianificasse meticolosamente e rimanesse paziente.

Una foto che sembra così semplice, può diventare straordinaria con tecniche uniche. Ciò è dimostrato in questa serie attraverso l'uso di Eleveld di una lastra bagnata sulla foto. Crea una dimensione e un interesse extra per gli spettatori.

Trova gioia nel vedere la fotografia svilupparsi finalmente in un'immagine unica che contiene una quantità significativa di significato. Parte dell'entusiasmo è il processo, perché il prodotto finito non può essere visto immediatamente. L'arte non è solo nel prodotto finito, ma anche nel processo.

Vincitore della categoria Ambiente: serie Net-Zero Transition di Simone Tramonte, Italia

Sebbene la pandemia abbia fermato molte industrie e causato una crisi economica, ha anche fornito alle nazioni un'opportunità senza pari di accettare e mettere in atto alternative di vita sostenibili.

L'Islanda è stata una nazione che ha accolto favorevolmente l'energia rinnovabile, ora sfruttando il 100% della sua elettricità da risorse rinnovabili. Ora sono una forza trainante delle tecnologie di riduzione delle emissioni e forniscono una guida da seguire per altri paesi per aumentare i loro sforzi di sostenibilità. Tramonte ha fotografato le tecnologie e il potere che detengono.

* parzialmente proveniente da The World Photography Organisation

Vedi di più >>

Riflettere le realtà crude:
Vincitori di World Press Photo 2020

MOLTO ALTRO buzz