Change your cover photo
Salvatore1964
Change your cover photo
ArtistSant'Egidio del Monte AlbinoItaly
This user account status is Approved

This user has not added any information to their profile yet.

ON EXHIBITION
VIDEOS
ABOUT ME
Capriglione Salvatore Cenni Biografici: Salvatore Capriglione nasce dal figurativo concettuale degli anni Ottanta, sperimentando nella ricerca e nell’espressività un linguaggio contemporaneo. Con lo scoccare del nuovo Millennio, Capriglione si è accostato alla Semiotica Analitica per poi approfondire le tematiche e la visionarietà della Semiotica Sintetica e del Simbolismo che l’hanno accompagnato nel suo percorso creativo fino ad oggi. Capriglione, autodidatta nella pittura e stimato professionista nella vita, è nato nel 1964 a Sant’Egidio del Monte Albino(Sa). Nonostante il suo successo, continua ad essere legato alle tradizioni e alle origini del suo paese, ove risiede. La sua arte è diventata uno stato mentale, generata da impulsi creativi puri ed autentici, quindi scevra da preoccupazioni di sorta. Il critico d’arte Prof . Mariarosaria Belgiovine scrive di lui: “Salvatore Capriglione conduce la sua ricerca verso l’esplorazione della sua anima, attenta alla pur minima percezione intimista. E’ un artista che sa destreggiarsi con equilibrio, fra la segnica simbolica e gli accostamenti tonali. La sua pittura segue l’evoluzione della fantasia, ignorando ragionevoli certezze per evocare la sua naturale predisposizione allo studio delle emozioni, fonte d’ispirazione delle sue principali tematiche. Nelle sue opere si osserva una sorta di danza tribale, una gestualità cromatica, rispettando un sentimento visivo che diventa un obbligo di meditazione e riflessione, con la rielaborazione del suo intuito emozionale”. Date significative: Tra le ultime mostre dell’autore e presenze in eventi di rilievo, segnaliamo le presentazioni del critico d’arte Andrea Diprè nell’ambito delle trasmissioni televisive internazionale arte su SKY. -Inserito nel prestigioso volume d’arte Internazionale “Collezionismo 2009/2010” pubblicato dalla casa editrice EFFECI’ di Milano con le relative quotazioni. E’ stato presente in mostre importanti personali e collettive in numerose città, tra cui Venezia, Lugano, Berlino, Dusseldorf, Munchen, Amsterdam, Bruxelles, Copenaghen, Goteborg, Stoccolma. -Nel 2010 , riceve premio città di New York -L’università del Salento “Lecce” (scienze dei materiali ) in collaborazione con l’associazione culturale Italia in arte lo inserisce nel I° Albo Europeo dei pittori contemporanei di prossima uscita Ottobre 2010 , -Palermo (Diffusione Boè rivista specializzata arte ) diffonde la sua arte in tutta italia ed alcune città europee, -ad aprile 2010 vince il premio Giovanni Paolo II tenutosi a Pompei promosso dalla delegazione Pontificia per il santuario di POMPEI. -a Giugno 2010 l’editore Damiano di Ravenna pubblica il suo primo libro catalogo “ I colori dell’anima “ che sta -riscuotendo un enorme successo nel panorama artistico nazionale . Prima ancora dello studio e della tecnica, sono le emozioni che connotano la pittura di Salvatore Capriglione, l’emotività vissuta dando il colore, ricercando i tratti e fissando sulla tela i segni tangibili di un concetto, tentando di dare forma a ciò che in altri modi non sarebbe possibile esprimere. La sua ricerca pittorica è solo lo specchio della ricerca di se stesso, tra ciò che sa di essere e ciò che di lui è ingabbiato nelle prigioni dell’educazione e del conformismo, una strada da percorrere tra la consueta dimensione del vissuto quotidiano ed uno straordinario bagliore di sensi e pensieri da raggiungere e dominare.In un ambito localizzato tra la cognizione del concreto e la volontà di esternare gli eterogenei e talvolta inspiegabili impulsi interiori, Capriglione dipinge senza imporsi un punto di arrivo, facendosi vincere dalla suggestione che può dargli il gesto di impugnare un pennello o tentando di cogliere lo stimolo di inventare cromie.Un artista che vuole verificare sulle tele l’essenza di fortuite ipotesi che, a tratti, gli consentono di intuire l’esistenza dell’altra sua parte.Quanto possano aver influito i ricordi, le reminescenze di una infanzia pregna di messaggi concreti e profondi, lui non può dirlo. Quanto del suo dolore di uomo che si confronta con la materia, o quanto della sua gioia generata dalla speranza, riesca a trasfondere nelle immagini che proietta su immacolate tele, lui non può saperlo.Quello che lui avverte è sicuramente il fascino dell’attimo che precede la realizzazione di ogni opera, la consapevolezza del “realizzare” e del “realizzarsi”, grazie al rapporto ormai imprescindibile tra il PROGETTO, oggetto della sua maturazione ed il recondito bisogno di personalizzarlo, di renderlo soggetto, di fronte a se, uguale a lui.
BIOGRAPHY
TECHNIQUE
EXPERTISE
AWARDS
PAST EXHIBITIONS
PUBLICATIONS
HOME | CONTACT
Italy
Sant'Egidio del Monte Albino
SOCIAL MEDIA | *Links appear on top underneath your name
PERSONAL | *This section is publicly Invisible

SEE MORE...

LOG-IN